Questa primavera tornano inaspettati dei grandi classici degli anni ’90, destinati a riscrivere a lungo le regole dello stile.

Fluo mania: neon e sorbetto color

Non vede inflessioni da qualche stagione: i colori fluo, che quest’estate conquisteranno anche la sera. Retaggio degli anni ’90, ricordo dei primi rave party, esce dal mood strettamente street. Complice Virgil Abloh da Louis Vuitton, i codici sporty sono stati sdoganati, sneakers, volumi over, tessuti tecnici e colori fluo appunto salgono sul main stage.  Se Virgil Abloh da Louis Vuitton punta sul total look verde fluo, da Salvatore FerragamoSara Battaglia sono pink fluo i tailleur in seta, da Stella Mc Cartney e da Poiret vestiti ladylike color sorbetto per lunghe notti di vacanza.

Nella rete e dintorni: rete, piume e plissè

Viva le donne come fantastici uccelli del Paradiso che si muovono morbide, assecondate dall’ondeggiare di piume preziose: su gonne, abiti e sandali da Valentino e N. 21. Più difficile la rete, di Alberta Ferretti e McQueen, se sei perfetta e magrissima puoi osare con un seducente vedo non vedo.  A cascare nella rete sarà lo sguardo di chi ti incontra sul suo cammino… Infine plissè, omaggio alla Madeleine della moda: visto da Ermanno Scervino e da Valentino, è preziosissimo se in pelle; delicato in seta dai colori pastelli.

Fantasy: righe, pois e fiori

Righe orizzontali o verticali? Marinèrie o multicolor? Nella bella stagione le righe non possono mancare nel guardaroba più chic, in città come al mare. In passerella le ho viste super cool da Saint Laurent, Sonia Rykiel, Dries Van Noten. Belle le righe, ma i pois non hanno rivali. Neri su fondo bianco; bianchi su fondo nero: da Céline e Carolina Herrera, tra ironia e classe, bon ton e divertissement. E i fiori? Immancabili anche questa primavera… Ma niente romanticismi: sono grandi e coloratissimi! Da McQueen e Dolce & Gabbana.

Sporty: trench, pantaloncini da ciclista e marsupi da indossare tutti insieme

Trench effetto vinile! In vernice, in pelle spalmata o in tessuto hi-tech, l’importante è che sia extra shiny, da Burberry, Chanel e anche Dries Van Noten. Sporty! Linee tech, tessuti waterproof e tecnici danno uno stile charme da campionessa. Da indossare non solo di giorno ma anche la sera come nella collezione di Off White. Non sono marsupi ma vere e proprie borse in miniatura da portare appese alla cintura. Pratiche ma rigorosamente realizzate in pellami pregiati. Non ci sta (quasi) niente, ma parliamo della bellezza di avere le mani libere? I pantaloncini da ciclista “cycling shorts” si portano rigorosamente con mise più eleganti come visti da Chanel, e sarà a tutti gli effetti la tendenza che guiderà l’estate del 2019.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *