Cosa indosseremo questo inverno?

Dalle quattro più importanti fashion week, quindi direttamente da New York, Londra, Milano e Parigi ecco cosa indosseremo il prossimo inverno: sopra a tutto, piumini e pellicce, vere o finte, la faranno da padrone, ma ci sono alcuni trend assolutamente da conoscere… Lo STILE? Naturalmente il vostro personalissimo, ma ecco una piccola carrellata di novità da inserire con pezzi ad hoc per il vostro armadio.

Etnico o meglio folk, intramontabile: colori e proporzioni, ma anche ricami e accessori rubati da terre lontane. L’importante è fare molto mix…e anche match! E questo vale anche per il pachwork: via libera a piccoli quadratini colorati su gonne, pantaloni e maglie, ma giustamente bilanciati per non incorrere in un orribile effetto clown. Da avere o copiare almeno le bellissime camice a quadri e intarsi di Hermes, per una cowgirl metropolitana, che preferisce party e vernissage alle praterie. Come per Saint Laurent, il Marocco continua a affascinare, con i suoi colori speziati e le fantasie opulente di oro e intrecci.

Il diktat per la notte è brillare con frange luccicanti, paillettes e brillanti all-over. Monocolor o multicolor poco importa…. Comfort e fashion: la risposta è knitwear: maglie over con gonne a matita con spacchi laterali, o sensualissimi abiti con nodo centrale che evidenziano la figura.

E poi la giacca, mono o doppiopetto, ha ancora il main stage: da sola o con gonne cortissime diventa abito. Stesso leitmotiv anche per i tailleur anni ’90, cortissimi in tartan visti da Versace e Emporio Armani.

Romantic soul per chi sceglie le piume, femminili e teatrali come visto da Dolce & Gabbana. Le shoulders sono ben in evidenza ma in versione sharp come da Saint Laurent by Anthony Vaccarello.

Non ultimo il fluo, che divide et impera, c’è chi lo odia e… chi lo ama come Miuccia Prada, garanzia di successo. Quando arriverà il freddo sarete pronti con i vostri piumini, in pelle o tecnici come preferite. Novità per gli imbottiti, la tuta da sci, sportiva e rigorosamente intera.

Per quanto riguarda le FANTASIE: tanto check… già visto?! Direi di no quello di quest’anno è a grandi quadri, super colorato e vistoso. Dimenticate l’english style e indossatelo con molta sicurezza. Avrete uno charm molto unconventional. Stessa musica per le righe: strips per l’inverno però solo in versione maxi e multicolor come visto da Moschino e Missoni, ca va sans dire. Bouquet fioriti in versione aggiornata sono i maxi protagonisti di mini dress: abiti cortissimi con grandi fiori stampati giustamente piazzati per essere un seducente ensamble di colori. Gucci docet da qualche stagione… ma anche Balenciaga. Stile Gucci anche per il tapestry, illustrato e ricamato, opulento e irriverente. Giraffato zebrato, leopardato, tigrato: jungle fever addosso in versione total come visto da Max Mara o in chiave glam da Tom Ford.

 


Scopri le tendenze delle stagioni passate

 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *