Tecno Eleganza

Si è appena conclusa la 91° Edizione di Pitti Uomo e questo weekend la città sembra un grande salone delle feste quando se ne sono andati via tutti gli ospiti e rimangono le tracce del party appena concluso. Cosa ricorderemo di questo Pitti?

Sicuramente la mostra dal titolo Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi: 100 rarissimi scatti dagli anni ’30 ai ’70 del Novecento raccontano la storia della moda a Firenze e della Sala Bianca. Visibile fino al prossimo 5 marzo nell’Andito degli Angiolini di Palazzo Pitti, vi consiglio veramente di vederla per l’eleganza della selezione e dell’allestimento, con i divani Edra che trasformano ogni stanza in un salotto raffinatissimo!

123578

In fiera è stata la consacrazione del tecno-chic: capi belli e ricercati, a volte classici, ma performanti, con una una ricerca tecnologica dietro per offrire il massimo comfort. Herno, con i suoi splendidi piumini che sembrano cappotti sartoriali, docet. Sempre in Fortezza, era molto curata Make, sezione dedicata all’artigianato, con una selezione di piccoli brand da tutto il mondo che raccontavano il fatto a mano con un linguaggio contemporaneo. I protagonisti? Tutti ragazzi giovanissimi, a testimoniare il cambiamento di rotta del bespoke. Da non perdere anche la sezione Hi beauty, con fragranze di ricerca e esclusive, assoluta novità di quest’anno. Finita la fiera ricchissimo il panel di eventi: Paul Smith con una sfilata happening alla Dogana, che ha raccontato ritmi metropolitani e colorati. Poi Stefano Ricci alla Sala Bianca: sfilata e cena firmata Enoteca Pinchiorri che hanno riportato alla memoria  i fasti dei meravigliosi anni ’50. E infine il Don Giovanni alla Pergola, con le scenografie firmate Fornasetti e la splendida festa di mercoledì sera nel foyer del teatro, voluta da Monica Sarti per celebrare l’evento. Dj set  Barnaba Fornasetti.

1112131415

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *